@
stai leggendo...
Assicurativi

Fondo Intersettoriale di solidarietà ANIA-AISA-OO.SS.

Roma, 21 maggio 2013 – l’ANIA (Associazione Nazionale tra le Imprese di Assicurazione), l’AISA (Associazione Italiana delle Società di Assistenza) e le Organizzazioni Sindacali di Settore, al termine di una  delicata trattativa, hanno sottoscritto un Accordo con il quale è stato istituito il “Fondo Intersettoriale di  solidarietà per il sostegno del reddito, dell’occupazione e della riconversione e riqualificazione  professionale del personale delle imprese assicuratrici e delle società di assistenza” (c.d. Fondo intersettoriale di solidarietà).
L’Accordo – il primo del genere nel panorama nazionale – si inserisce nell’ambito delle disposizioni previste dalla Legge n. 92/2012 (c.d. Legge Fornero) di riforma del mercato del lavoro, che ha previsto l’obbligo per le organizzazioni sindacali ed imprenditoriali di istituire Fondi di solidarietà bilaterali (anche intersettoriali) per i settori non coperti dalla normativa in materia di integrazione salariale, nonché l’obbligo – per quei settori (come l’assicurativo) già dotati di un fondo di solidarietà – di adeguarsi alle nuove norme della LeggeFornero, entro il prossimo 30 giugno.
Il Fondo intersettoriale in questione, che diverrà operativo dopo l’emanazione di un apposito provvedimento interministeriale, costituisce uno strumento molto importante non solo per far fronte a possibili casi di crisi aziendale, bensì anche per la gestione di eventuali processi di ristrutturazione da parte delle imprese che possono avere ricadute sull’organizzazione del lavoro e/o sui livelli occupazionali delle stesse.
Le finalità del Fondo sono dirette infatti ad attivare: 1) interventi in favore di quei lavoratori dipendenti a tempo indeterminato da aziende che, nell’ambito dei suddetti processi di ristrutturazione/riorganizzazione e/o situazioni di crisi, favoriscano il mutamento ed il rinnovamento delle professionalità; 2) la realizzazione di politiche attive per il sostegno del reddito dei lavoratori interessati da riduzione dell’orario o sospensione temporanea di attività e 3) interventi di “accompagnamento alla pensione per quei lavoratori che
raggiungano il primo requisito pensionistico utile entro un periodo massimo di cinque anni.
Con l’occasione, ANIA e OO.SS. si sono impegnate (con una Dichiarazione congiunta) ad esaminare in sede di rinnovo del CCNL di settore applicabile al personale dipendente non dirigente, la problematica connessa alla individuazione di misure di sostegno del reddito dei dipendenti delle imprese che siano sottoposte a procedure di Liquidazione Coatta Amministrativa, in linea anche con quanto stabilito dalle Parti medesime nelle Dichiarazioni I e II del CCNL 7 marzo 2012 .
Con la sottoscrizione del predetto Accordo – che ha costituito occasione di un articolato confronto in ordine all’intero assetto degli ammortizzatori sociali dei settori interessati – è quindi ripreso in modo costruttivo il dialogo sociale tra imprese e sindacato ed è auspicabile che ciò possa essere utile anche in vista del confronto che dovrà avviarsi in relazione al rinnovo del menzionato CCNL delle Imprese Assicuratrici, in scadenza al 30 giugno 2013.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti alla CGIL

Servizi Fiscali

Patronato

Carta dei Servizi CGIL Bologna 2016

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Prossimi Eventi

Nessun evento in arrivo

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: