@
stai leggendo...
diritti

Firmato accordo su rinnovo Fondo di Solidarietà e Ritiro di ABI della disdetta del CCNL

Nella serata di venerdì 20 dicembre è stato sottoscritto con ABI – unitariamente dalle OO.SS. di settore – l’accordo per l’adeguamento normativo del Fondo di solidarietà del settore Credito ABI, così come richiesto dalla Legge 92/2012 (c.d. legge Fornero). Si tratta di un risultato molto importante, considerata la rilevanza che il Fondo ha avuto, e potrà avere in futuro, come strumento per la gestione delle ristrutturazioni e delle riorganizzazioni delle aziende di credito, a partire dai grandi gruppi bancari.

Abbiamo sconfitto il disegno di ABI che intendeva mettere in discussione la struttura del Fondo, con manovre dilatorie rispetto al suo rinnovo, e peggiorarne le prestazioni; l’accordo di rinnovo del Fondo che abbiamo sottoscritto, ne riconferma l’assetto complessivo, salvaguardando le medesime garanzie e prestazioni fin qui erogate e limitandosi agli adeguamenti formali previsti dalla legge. Ancor più importante, attraverso il mantenimento di una stretta connessione tra il Fondo e gli aspetti legati al rinnovo del CCNL, è l’aver costretto ABI a ritirare la disdetta del CCNL, strumento universale e indispensabile di tutela dei diritti dei lavoratori, e a riconoscere, così, la vigenza dello stesso CCNL oltre la sua scadenza. Dopo aver sgombrato il campo da ricatti inaccettabili rispetto alla disdetta anticipata del CCNL, viene stabilito un preciso calendario di impegni delle Parti, per avviare la trattativa ed arrivare rapidamente e positivamente al rinnovo del CCNL, attraverso la costruzione, in tempi brevi, di una piattaforma da portare nelle assemblee.

Tutto ciò ricalca la posizione indicata nell’Ordine del giorno del Direttivo Nazionale Fisac CGIL del 22 novembre scorso che noi, come Fisac Cgil, abbiamo portato avanti e difeso anche in sede di trattativa.

Questo risultato è stato possibile, però, grazie alla mobilitazione ed alla enorme partecipazione, delle lavoratrici e dei lavoratori, allo sciopero del 31 ottobre scorso; un segnale inequivocabile che, come categoria, abbiamo dato ad ABI. Il percorso per la riconquista del contratto – da ieri sottratto agli effetti della disdetta unilaterale di ABI – sarà sicuramente difficile e complesso e ci dovrà vedere impegnati per realizzare un progetto alternativo; non sarà né semplice né scontato ma, certamente, da oggi partiamo da una situazione di maggior forza.

In allegato, i testi degli accordi sottoscritti.

Verbale-di-accordo-20-12-2013-OSL-futuri-impegni

Verbale-di-accordo-20-12-2013-OSL-adeguamento-Fondo

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti alla CGIL

Servizi Fiscali

Patronato

Carta dei Servizi CGIL Bologna 2016

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Prossimi Eventi

Nessun evento in arrivo

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: