@
stai leggendo...
diritti

W il 25 APRILE – 70 anni di Liberazione

Quest’anno si festeggiano i 70 anni dalla Liberazione dell’Italia dal Nazifascismo. Abbiamo chiesto ad un compagno giovane di raccontarci cos’è per lui il 25 aprile. Cosa rappresenta per le nuove generazioni la Festa della Liberazione. Ecco il suo racconto:

W IL 25 APRILE

 

Mi accorsi dell’esistenza della festa del 25 aprile verso la metà degli anni 80; avevo 6 anni. Cominciavo ad ascoltare con attenzione i racconti di guerra di mio nonno che, da abile narratore qual era, mi rappresentava una realtà di sofferenze attraverso eroici, avventurosi ed epici racconti. E per me bambino come non identificare mio nonno con un eroe? Spagna, Austria, Africa, prigionia, fughe rocambolesche: un pezzo di vita vissuta nell’adrenalina, sempre alla ricerca dell’avventura. Non poteva non avere fascino.

A 6 anni, neo lettore, la mia curiosità era attirata anche da quei tanti cartelli con la bandiera italiana e le scritte “W il 25 aprile” o “25 aprile festa della Liberazione” affissi su ogni albero.  Ricordo che in tv, dopo pranzo, trasmettevano film sui Partigiani.  Allora la guerra non era solo la rappresentazione avventurosa fatta da mio nonno.

Fu mia nonna negli anni a seguire a farmi capire l’importanza della “Liberazione”. Perché lei, nata col nascere del fascismo visse ogni suo aspetto, con gli occhi di bambina, di adolescente  e di donna. E seppe raccontarmi con quegli occhi cosa fosse stato il fascismo prima e la guerra poi. Non mi diede spiegazioni politiche, storiche o sociologiche, non mi romanzò gli avvenimenti, non fece distinguo tra un pre ed un post, non assolse o giustificò nessuno. Fu solo capace di raccontarmi il suo vissuto con gli occhi pragmatici di una donna che non conosceva la politica ma comprendeva l’essere umano nella sua essenza più profonda e me ne rappresentò la sua crudeltà. Ci vorrebbero molte più pagine per raccogliere tutti i suoi racconti ed i dettagli delle sue sensazioni, raccontate così semplicemente da avere però un potere deflagrante non solo sull’allora bimbo di 6 anni che ero ma anche oggi a distanza di 30 anni nel loro ricordo. Capii davvero quale fosse la fondamentale importanza di ricordare non tanto quella data ma la sensazione che essa rappresentava.

E quanta rabbia provai negli anni successivi (e tutt’ora provo) nell’ascoltare e leggere tutte quelle ricerche di giustificazioni, i distinguo tra un pre ed un post qualche evento, nei tentativi di salvare pezzi di fascismo per provare a riabilitarlo pienamente e soprattutto nello svilimento continuo del 25 aprile quasi fosse una colpa anche solo decidere di festeggiarlo.

Mia figlia ora ha la mia stessa età di allora e non si chiede cosa siano quei cartelli con la bandiera italiana appesi agli alberi perché non se ne vedono praticamente più, perché intere generazioni hanno smesso di festeggiarlo il 25 aprile. Perché quel giorno è solo un ponte come un altro. Ma non sarà questo che Le insegnerò. Le insegnerò che per essere Liberi  davvero, nel corpo e nella testa bisogna avere il coraggio, sempre, di lottare. Le insegnerò che festeggiare il 25 aprile, giorno della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo è come  ribadire ogni giorno che un’altra strada (o storia) è sempre possibile e praticabile. Insegnerò a mia figlia che nessuno, nemmeno fra 100 anni, potrà portarle via la festa della propria libertà.

Perché essere Partigiani è una scelta di vita quotidiana contro i soprusi, contro le ingiustizie, per la dignità e la libertà. Quindi W  la Liberazione. W il 25 aprile.

Stefano Severino

25 aprile bologna

 

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti alla CGIL

Servizi Fiscali

Patronato

Carta dei Servizi CGIL Bologna 2016

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Prossimi Eventi

Nessun evento in arrivo

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: