@
stai leggendo...
carisbo

Carisbo – Un abisso da colmare

Il CEO Messina ha comunicato ai mercati che il nostro Gruppo ha raggiunto nel 2015 performances superiori alla previsione del Piano d’impresa 2014-2017, tali da consentire di elargire agli azionisti dividendi maggiori del 75% rispetto al 2014. Ha inoltre confermato per il 2016 gli obiettivi previsti: 3 Mld di dividendi cash. Intesa Sanpaolo è un Gruppo solido, con tutti gli indicatori in salute, che ha riallocato oltre 4.000 persone in attività di maggiore valore aggiunto e sottoscritto numerosi accordi con le Organizzazioni Sindacali. Determinanti, afferma Messina, per il raggiungimento di questo risultato sono state le PERSONE e, se il risultato si deve molto alle PERSONE, ci piacerebbe poter verificare questo apprezzamento, attraverso una maggiore disponibilità da parte aziendale a ridurre quell’abisso tra TEORIA e REALTA’ che quotidianamente avverte chi in questa Banca ci lavora. Manutenzione dei portafogli e forte necessità di formazione di qualità Quella che doveva essere, a detta dell’Azienda, una “semplice manutenzione” dei portafogli si è rivelata invece un’operazione ben più traumatica. Dal nostro osservatorio appare eccessiva ed inaspettata la riduzione dei portafogli Retail Vs i portafogli Base, e controproducente la saturazione. Tali fattori determinano troppi gestori senza portafoglio, “parcheggiati” o destinati a portafogli in pool, causando dispersione di competenze, professionalità e demotivazione dei colleghi. Il rimescolamento dei portafogli ha assegnato clienti a gestori che non hanno ancora acquisito tutte le competenze necessarie e che rischiano di commettere errori o di non fornire un servizio adeguato ad un contesto così difficile. Tutto questo avviene in totale assenza di un’adeguata formazione, indispensabile in questo momento di forte cambiamento del lavoro e di ricollocamento di molti colleghi. Questa disorganizzazione crea condizioni di lavoro stressanti e scoraggianti a cui si aggiunge la frustrazione che deriva dal passaggio dei clienti “sviluppati” nel 2015 dal segmento Retail ai segmenti Personal e Imprese. Il segmento Imprese rischia di non realizzare gli obiettivi del nuovo modello: offrire un servizio specializzato a tutta la filiera Imprese. La gestione in pool degli assistenti genera una focalizzazione sui gestori con i portafogli più complessi, lasciando con l’acqua alla gola i colleghi ai quali è stata assegnata la clientela ex small business. A ciò va aggiunto che da una parte viene chiesto ai colleghi di andare dai clienti, dall’altra la scarsa disponibilità di auto aziendali e la conseguente necessità di ricorrere all’ utilizzo dei mezzi pubblici, scoraggiano ogni iniziativa. Capogruppo stipula un importante accordo nazionale per sostenere le imprese agroalimentari del nostro Paese, poi limita l’attività dello specialista agrario obbligandolo ad utilizzare i mezzi pubblici per contenere i costi. Ma tutto questo è in linea con il modello in atto! Si cala l’ordine dall’alto e l’obiettivo si deve raggiungere. Per l’ Azienda contano solo i report e i risultati mentre l’onere di colmare il vuoto tra la TEORIA e la REALTA’ è lasciato, come sempre, ai lavoratori. È chiaro che questa situazione si ripercuoterà inevitabilmente sulla cura della relazione con il cliente, sull’efficacia dell’azione commerciale e di conseguenza sui risultati ottenuti con una recrudescenza delle pressioni commerciali.

continua a leggere

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti alla CGIL

Servizi Fiscali

Patronato

Carta dei Servizi CGIL Bologna 2016

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Prossimi Eventi

Nessun evento in arrivo

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: